Carrello

0

Il tuo carrello è vuoto

Acquista ora

Babà

€25,00

La storia del più tradizionale tra i dolci napoletani, incredibilmente, non ha origine a Napoli, e non ha per protagonista un napoletano. Sebbene i reali contorni delle vicende che portarono alla creazione di questo capolavoro siano avvolti dalle nebbie del tempo, gli esperti concordano nell'attribuire a Stanislao LeszczyÅ„ski, re di Polonia fino al 1736, raffinato cultore della cucina ed in particolare dei dolci, il merito della preparazione del primo Babà . sembrerebbe quindi che si debba a lui l'invenzione della "bagna", elemento centrale nella preparazione del nostro amato dessert.
Anche l'origine del nome (Babka in polacco) è misteriosa. La tesi più probabile afferma che Stanislao avrebbe immerso nel rum, liquore di cui era un fanatico consumatore, un Kugepolos, dolce polacco molto simile al panettone di oggi. Quando assaggiò il risultato rimase così estasiato da esclamare di getto "Ali babà !", espressione davvero particolare ma che sarebbe giustificata dalla passione del nostro per i racconti delle "Mille e una Notte". Un”™altra versione, forse più plausibile, fa riferimento alla forma delle gonne che le mature nobildonne di corte usavano a quel tempo (per l”™appunto babka in polacco). Certo è che questo nome divenne babà  in francese e napoletano

ingredienti:

  • Farina Manitoba
  • sale zucchero
  • burro margarina vegetale
  • lievito di birra
  • uova

bagna:

  • acqua
  • zucchero
  • Rum

aspetto esteriore: il babà  viene trasportato in un contenitore termico salvaroma già  bagnato al rum pronto per il consumo

There is a basic, first situation when it’s not a good idea to do intensity prescriptions. That’s when the lifter is a newbie. And there are two really simple reasons for that. First is, that such powerlifters either don’t have 1RMs to base the on or the 1RMs they have are not correct. The latter reason occurs due to a mix of multiple factors. Such as limited technical ability, limited mobility, poor neurological efficiency, and the weak power of will. Secondly, new powerlifters usually progress very quickly to the next routines of the There are millions of ways on how to compose good weightlifting workout programs. Some coaches stay true to few basic plans on such training. They simply tweak them to be fit for different skills and experience levels. But we are sticking to quite a different plan. We put our focus on intensity (actual weights) prescriptions for any specific powerlifter. I personally am sure there are times when both approaches are applicable, even within the same workout session…