Carrello

0

Il tuo carrello è vuoto

Acquista ora

Pastiera Napoletana

€30,00

PESO

TORIA DELLA PASTIERA NAPOLETANA TRA MITO E REALTà€

La Pastiera è un tipico dolce napoletano preparato durante il periodo pasquale, diffuso probabilmente intorno al 1600.”¨A Noi napoletani golosi e amanti dei dolci, si sa amiamo esagerare e la gustosissima pastiera la prepariamo anche nel periodo natalizio, affascinati anche dal lungo processo di preparazione che va ovviamente rispettato, ed ogni famiglia ha la sua ricetta segreta che custodisce gelosamente.
La pastiera  è stata creata dalle monache  di clausura del convento  di San Gregorio Armeno. Bravissime pasticciere mescolavano gli ingredienti simbolo della resurrezione e i fiori d arancio del giardino del convento. Avevano una modo di preparare la pasta tutto loro: le suore con le natiche e fianchi più prosperosi  si sedevano dimenandosi sopra l’impasto che era posto sui sedili di marmo del chiostro, sussurrando preghiere.
Le preparavano e le confezionavano per  i nobili e l‘alta borghesia napoletana. Quando i servitori andavano a ritirare le pastiere per conto dei propri padroni ,aprendo il portone facevano fuoriuscire un profumo che si estendeva in tutti i vicoletti e consolando i meno fortunati.
La tradizione vuole che la pastiera, simbolo di pace, si prepari il Giovedì  Santo, e può essere conservata per  almeno 10 giorni.

Ingredienti:

  • Pastafrolla (Farina di Frumento Tipo 00, Sale, Tuorlo d’Uovo, Margarina, Zucchero a Velo, Vaniglia)
  • Ripieno (Grano, Latte, Ricotta di Vacca, Zucchero, Sale, Uova, Miele, Crema pasticcera, Canditi, Aromi Naturali).

Conservare in luogo fresco e asciutto.

Può contenere tracce di: Lievito, Frutta a Guscio, Cacao.

Durata: dai 7 ai 10 giorni.

There is a basic, first situation when it’s not a good idea to do intensity prescriptions. That’s when the lifter is a newbie. And there are two really simple reasons for that. First is, that such powerlifters either don’t have 1RMs to base the on or the 1RMs they have are not correct. The latter reason occurs due to a mix of multiple factors. Such as limited technical ability, limited mobility, poor neurological efficiency, and the weak power of will. Secondly, new powerlifters usually progress very quickly to the next routines of the There are millions of ways on how to compose good weightlifting workout programs. Some coaches stay true to few basic plans on such training. They simply tweak them to be fit for different skills and experience levels. But we are sticking to quite a different plan. We put our focus on intensity (actual weights) prescriptions for any specific powerlifter. I personally am sure there are times when both approaches are applicable, even within the same workout session…